Wednesday, July 13, 2011

Newspaper article: «Google e la Apple in fila per Pompei»

In Corriere del Mezzogiorno:
«Google e la Apple in fila per Pompei»
Il sottosegretario Villari in visita agli scavi:il sito fa gola ai grandi gruppi mondiali. Pronte nuove assunzioni

NAPOLI— Quattro ore sotto il sole in compagnia della soprintendente Teresa Elena Cinquantaquattro e del direttore degli Scavi Antonio Varone. Il sopralluogo del sottosegretario ai Beni culturali Riccardo Villari a Pompei era già previsto. Ma ieri ha avuto una ragione in più per effettuarlo: la maxi biglietteria da cinque milioni di euro mai aperta perché manca una condotta d’aria e le domus restaurate con i fondi Por e ancora sbarrate da cancelli.

Cosa le è sembrato, sottosegretario?
«Quando si va nell’area archeologica di Pompei, si passeggia in una città che ha oltre millecinquecento case. E’ chiaro che gestirle è complicato soprattutto quando si ha poco personale. Sono stato anche alla nuova biglietteria di Porta Anfiteatro. Ci sono problemi; luci e ombre ma io sono ottimista e ho visto più luci».
Read the full article/interview here.