Wednesday, September 7, 2011

News article: Archeologia, presenze record agli Scavi

Campania. Archeologia, presenze record agli Scavi
Il Giornale di Napoli 6/9/2011


ERCOLANO. Un segno più per i siti archeologici a luglio e ad agosto rispetto allo stesso periodo del 2010. Con l'apertura al pubblico del Decumano Massimo e i lavori di manutenzione, gli Scavi di Ercolano - secondo dati forniti dalla Soprintendenza archeologica - hanno fatto registrare a luglio e ad agosto di quest'anno complessivamente 57.094 visitatori (49.319 nel 2010). «C'è stata una prevalenza di turisti francesi oltre che di tedeschi e anche famiglie italiane che hanno dedicato il Ferragosto all'arte» dicono i volontari della Pro Loco cittadina con sede all'interno della ex biglietteria degli Scavi. Bene anche Pompei con 612.404 ingressi nei mesi di luglio e agosto 2011 (574.947 nel 2010) e una costante attenzione del pubblico per i "Percorsi di Luce"; seguono Oplonti con 3.856 visite (3.572 nel 2010) e Boscoreale 484 (562 nel 2010). Tra i siti ambientali più quotati si conferma "vincitore" il Vesuvio, candidato ad essere annoverato tra le sette meraviglie del mondo accanto alla Foresta Amazzonica e alle Galapagos. Oltre 43mila sono stati i visitatori in tutto il mese di agosto con una prevalenza di crocieristi. «Il Vesuvio si conferma così una delle mete più amate dai turisti» dice il presidente dell'Ente Parco Nazionale del Vesuvio, Ugo Leone. Il dato cancella i mesi bui della crisi dei rifiuti e lascia ben sperare per una ripresa del turismo stanziale. E nella stagione estiva anche le Ville Vesuviane hanno conosciuto un momento di gloria: dal 31 luglio al 14 agosto il tradizionale Festival giunto alla XXIV edizione, adottato quest'anno dal Comune di Ercolano, ha fatto tappa in alcune dimore settecentesche: i concerti e le rappresentazioni teatrali nel complesso hanno visto la presenza di oltre 8mila spettatori.